Brightest Day

Questo argomento contiene 115 risposte, ha 4 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Harlan Malkavian 1 settimana, 1 giorno fa.

Stai vedendo 16 articoli - dal 101 a 116 (di 116 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #6916
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    Annui al ne parleremo dopo poi riprese “questo è vero, chiunque sia stato non possiamo provarlo. Cadmus aveva molti contatti, anche nell’FBI” Kara si sedette a gambe incrociate fluttuando a mezz’aria pensierosa “lo diremo ad Alex e Maggie, lei è una detective.” poi rise “oh no lei è umana, io sono la sorella minore adottata. L’aliena che i suoi genitori si sono trovati fra le mani quando Kal… non importa” disse stringendo i pugni.

    Ci aiuterebbe” fini Kara mentre Lena continuava a lavorare sui computer presenti nella stanza “ho richiesto a prysm una squadra per l’evaquazione delle vittime ed il recupero dei corpi, saranno più al sicuro con noi“.

    E sì se necessario posso chiedere aiuto di qualcuno che Cadmus non si aspetta qui a National City.. Flash, Green Arrow, le due Canary, le leggende, il pipistrello scontroso… potrei chiamare Diana

    e sul nome avete ragione, sono ottime argomentazioni. Non so neanche dare un motivo, non mi sento più una supergirl. Mah, sono solo paranoie.. Supergirl era appropriato“.

    fra poco saranno qui” disse poi Lena

    #6920
     Meeme 
    Partecipante

    “Non ho visto il loro ultimo comunicato, ero impegnato a pestare alcuni dei loro scagnozzi. E poi non guardo molta televisione. Tranne per i cartoni animati e la Disney.” ammise facendo spallucce.
    “Se sai dove trovare quegli stronz*, ho giusto voglia di picchiarli tutti fortissimo, sperando di ricordare dove ho messo le armi d’assalto. Altrimenti mi toccherà ammazzarli a sassate!” Stava ancora cercando di pensare dove aveva messo le sue cose.

    “Cosa hanno fatto nella loro ultima trasmissione? Si sono messi a sbraitare su arcobaleni di sterco alieni ed altre amenità?” Un po’ era curioso, si era perso il comunicato e voleva saperne di più.
    “Dammi qualche nome ed io mi occuperò della lista dei cattivi. Sono il loro personale Babbo Natale, il rosso è il mio colore.” Anche perché così risparmiava sulla tintoria, smacchiare il sangue dai vestiti era una vera rottura di scatole!

    #6925
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    – Leah & Thane
    ancora non lo sappiamo, ma li troveremo” poi prese lil cellulare mostrando un video a Thane, un logo giallo ed una voce femminile

    Cittadini di National City, noi siamo Cadmus. Il governo corrotto è ancora deciso ad allearsi e proteggere la feccia aliena che sta lentamente invadendo la nostra nazione. E voi passate il vostro tempo a venerare quelle due devianti che vi guardano dall’alto dei loro poteri, delle false divinità” il logo divenne un’immagine di supergirl accasciata e sanguinante “Ma anche i parassiti da Krypton sanguinano, hanno ucciso il loro mondo ed ora intendono prendersi il nostro, ma insieme li fermereno. Cittadini di National City, aprite gli occhi, noi siamo Cadmus.”

    questi bastardi pensavamo fossero finiti mesi fa, ma ci sbagliavamo” poi il telefono squillò ed Alex “un messaggio… è Lena. Hanno trovato un laboratorio dove cadmus faceva esperimenti su persone. MERDA! una delle guardie aveva proiettili con kryptonite artificiale, credono sia stata creata da Maxwell Lord.” dette un pugno al bancone e trangugiò quello che restava della vodka mentre Maggie cercava di calmarla “ed ho un altro nome per te” abbassò la voce e si avvicino a Thane “il Generale Sam Lane si è unito a Cadmus ed hanno venduto casse su casse di armi aliene alla Intergang“.

    #6928
     Ilmarien 
    Partecipante

    “Si, mi sembra una buona idea, è meglio avvertire sia chi si trova in città, sia chi viene da fuori… Onestamente a parte quelli che ho nominato io non ho idea di chi siano ma immagino che se vengono qui avrò modo di conoscerli” era anche incuriosito da questa Diana, più che altro perché era stata nominata a parte rispetto a tutti gli altri. Nel frattempo, man mano che le scienziate avevano finito con il computer, si mise a smantellarli usando i suoi poteri, per separare le componenti metalliche di base, in modo da rendere impossibile anche un eventuale recupero dei dati. Nel mentre prese il suo cellulare e attivò la finestra di conversazione criptata che aveva con la Lega delle Ombre e scrisse: *Lavorando con Supergirl. Attività di Cadmus confermata, attacco a National City imminente* e allegò una foto del magazzino di armi vuoto *S sta chiamando rinforzi, suggerisco un coinvolgimento della Lega delle Ombre, obiettivo finale di Cadmus per il momento ignoto* e inviò il messaggio. Aveva anche altre informazioni da comunicare alla Lega delle Ombre, ma preferiva farlo a voce con calma, al momento non era una priorità.

    Poi si rivolse ai presenti: “Dunque, direi di aspettare la squadra di pulizia di Prysm e poi direi che possiamo riunirci con Alex al bar che avete nominato prima. Naturalmente finché siamo per strada passiamo a prendere Livewire, magari qualcuno di voi la avverta di farsi trovare pronta, so che alcuni… supereroi hanno la passione della mascherina e del costume pacchiano” disse sorridendo mentre pensava alle poche apparizioni pubbliche di Flash, Green Arrow e del pipistrello di Gotham. Riguardo al nome di Supergirl, disse: “Mah, non saprei, io non sono abbastanza esperto, il nome Field me lo sono inventato sul momento, ispirato da quello che avevo sentito su Flash, Green Arrow e… beh, lei” aggiunse leggermente imbarazzato “Però in ultimo non è qualcosa che definisce me stesso, è qualcosa che definisce ciò che rappresento per gli altri, e credo che sia questa l’importanza del nome di battaglia” concluse dando la sua opinione.

    #6933
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    – Henry
    Mentre Henry smontava i computer in modo irreparabile poteva sentire Supergirl/Kara fare una lunga serie di telefonate spiegando quello che avevano scoperto chiamando Livewire, Oracle, una leggenda fra gli haker e informatrice di Batman da anni, OverWatch, Iris, Canary, Gideon e Diana.

    La risposta della lega arrivo qualche minuto dopo, quando Kara aveva finito di contattare i rinforzi *messaggio ricevuto. Verrà inviata una squadra*.

    Supergirl trasportò rapidamente gli agenti di Cadmus adlla prigione dopo averli legati insieme come salami ma poi funoron necessario alcune ore di attesa per l’arrivo della squadra ed il trasporto delle vittime, poi ripartire verso il bar passando da una zona piuttosto elegante dove li attendeva una donna vestita completamente di cuoio nero con capelli quasi bianchi che salutò Kara e M’egann con una strana stretta di mano “hey Miss Luthor, grazie dello strappo ora schiaccia il pedale” poi si voltò verso Henry “salve“.

    era sera quando arrivarono a destinazione, Lena parcheggiò è il gruppo entrò in un vicolo illuminato e pulito con alcune moto parcheggiare ed un locale privo di insegne appariscenti.

    Entrarono nel locale e M’Gann si diresse subito dietro il bancone salutando la donna con pelle arancione che stava servendo da bere, il locale non era molto affollato al momento ma i presenti c’erano molti alieni una donna che sembrava un elfa uscita dalle leggende norrene e gente con la pelle girgia o blu ma anche qualche umano fra cui le due donne che avevano incontrato ore prima davanti al teatro, ed un un uomo particolarmente alto e muscoloso che parlava con una donna dai capelli rossi con giubbotto di pelle “quella è Alex” disse Kara indicandola “ah, c’è anche Killer Frost” sggiunsto leggermente stupita.

    – Leah e Thane
    Mentre chiacchieravano le porte del locale siaprirono ed entrarono Lena Luthor con la moglie Kara, un uomo elegante sui quaranta leggermente stempiato con basette grigie seguiti da una donna dalla pelle scura che andò subito a salutare la barrista ed un altra daicapelli bianchi con un completo di cuoio che sembrava uscito da Easy Rider.

    #6936
     Elan 
    Partecipante

    “Ooooooooh” Leah rimase incantata quando Killer Frost raffreddò la propria bevanda. “Questa sì che è davvero una cosa fighissima! Ma quindi puoi congelare anche una città intera, cose così??”
    Sì, stava pensando anche lei a Frozen. Ma non era colpa sua, l’associazione era davvero spontanea, e quella tipa tra l’altro assomigliava veramente troppo ad Elsa.
    Tornò a sorseggiare il suo drink, e forse avrebbe fatto meglio a starsene per i fatti propri, parlare con Blanche e non impicciarsi in questioni che non la riguardavano, ma non poté fare a meno di sentire il video di Cadmus.

    Si avvicinò a Thane e Alex.
    “Ancora quella robaccia?” domandò, storgendo il naso. “E’ tutto il giorno che va in giro, oggi in un locale la gente è andata mezza in panico quando l’ha visto.”
    Sbuffò, facendo una smorfia che lasciava molti pochi dubbi su cosa ne pensasse a riguardo.
    “Qualcuno dovrebbe davvero prenderli e insegnagli un poca di sana educazione alla vecchia maniera!!”

    Guardò stupita Alex quando iniziò a sciorinare tutte quelle informazioni al telefono. Lei non ci capiva davvero un tubo.
    Però guardò Thade dandogli una gomitata amichevole.
    “Guarda comunque che non si fa così! Non lo sai che si offre per lo meno un drink alle fanciulle? Sono proprio le basi!” gli disse, scherzando.

    • Questa risposta è stata modificata 1 mese, 1 settimana fa da  Elan.
    #6940
     Meeme 
    Partecipante

    James si segnò il nome di Sam Lane, un cattivo per la sua lista di cattivi. Guardò il video poco interessato alle stronzat* che dicevano e non si sconvolse troppo. “Blablabla… Noi siamo Cadmus, blablabla, ci piace succhiare l’uccello e bere calda urina la mattina, blablabla…” Fece spallucce, ne aveva sentite pure troppi di quei proclami del cavolo ed erano uno più idiota dell’altro.

    “Va bene signorine.. vado a lavorarmi i dipendenti di questo generale Lane per poi arrivare a lui.” Doveva solo ricordarsi dove erano le sue armi.
    Fece per allontanarsi quando venne bloccato dalla ragazza con il nasino da micia che iniziò a fargli la ramanzina sui suoi pessimi modi di rimorchiare.
    “E preferisci da bere, oppure un dessert a zero calorie?” Non era certo che la tipa cogliesse la sua allusione, ma tanto ormai ci aveva fatto il callo.
    “Se mi aiuti a trovare le mie cose, e con cose intendo le mie armi d’assalto, vere armi, non quello che ho tra le gambe, posso anche offrirti da bere!” Le mostrò il mignolo come a fare un patto e rimase in attesa con un mezzo sorriso ebete sul volto di mutante.

    #6941
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    Leah, Thane e Henry

    oh sì che posso rispose eccitata come una bambina in un negozio di caramelle con un pò di tempo. Ma non ho mai provato a costruitmi un castello, credete che dovrei provarci? disse ridendo.

    sì lo so, ma hanno la testa estremamente dura e la prioma volta evidentemente non è bastata” Alex rispose a Leah, stranamente la gente nel locale sembrava aver ignorato la riproduzione dell’annuncio di Cadmus, il che era un bene tutti contniavano a farsi gli affari propri bevendo, giocando a carte o provandoci conqualcuno.

    #6944
     Ilmarien 
    Partecipante

    Se non altro uno dei principali meriti di quel lungo giro era stato raccogliere prove sufficienti a una poderosa chiamata alle armi: qualsiasi cosa Cadmus avesse in mente, avrebbe incontrato una resistenza formidabile. Ammirò il costume un po’ pacchianello di Livewire, poi disse: “Piacere, il mio nome è…” esitò un istante “Field, ma potete tutte chiamarmi Henry” disse per dispensare con le identità segrete, tanto oramai si giocava a carte scoperte. Decise però di non rivelare la presenza in città della Lega delle Ombre: dopotutto operavano di nascosto, e avere qualcuno che controllava la situazione in parallelo al gruppo di supereroi poteva venire comodo, specie considerando che Cadmus poteva colpire su più fronti. Una volta giunti al bar, Henry rimase colpito dall’estrema varietà di volti e facce nuove, tanto che rimase sull’ingresso affascinato. Una volta dentro si diresse da Alex, e attese che fosse Kara a fare le dovute presentazioni. Nel mentre riconobbe quelle due donne che aveva incontrato poche ore prima all’uscita dal centro conferenze, e fece loro un cenno di saluto con la mano.

    #6952
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    – Leah & Thane & Henry
    Kara quasi scattò verso la sorella, riuscendo di poco ad usare una velocità umana ma solo chi conosceva il suo segreto avrebbe potuto accorgersi del controllo che le stava sfuggendo, Henry la vide fermarsi, premere e muovere qualcosa nel braccialetto e poi tornare a muoversi con molta più calma “Alex! Maggie! Avevo davvero bisogno di vedervi, gli umani possono fare cose terribili, indagando su Cadmus siamo state aiutate.. ok ok… dovrei presentarvi il Dottor Kaplan, era alla presentazione di oggi ci ha aiutate dopo l’incidente col fanatico” sospiro “Dottor Kaplan, mia sorella Alex e, oh ha già incontrato Maggie.. avrei dovuto dire Danvers-Sawyer sono sposate da anni. Sì lo so vi chiedere com’è possibile che due sorelle adottive siano entrame non-etero, non lo so ci saremo incontrate per volere di Rao” poi indico una donna con capelli bianchi e labbra blu “ehi Frost, lei è Killer Frost un amica da Central City ah il prossimo giro lo offro io. Túrewen ehrosh:bem” stava divagando, parlando a raffica e saltando da un argomento a l’altro in un flusso di coscienza quasi comico e poi continuando a parlare con ‘l’elfa’ che ha chiamato Tùrewen usando un linguaggio musicale e probabilmente alieno.

    Poi vidde Blanche che saluto con la mano e Leah “salve ah, M’Gann versami un rum di Aldebaran” al che Lena si avvicino ad Henry mormorando qualcosa “a volte non capisco come riesca a restare nascosta, ed il rum di Aldebaran è letale per gli umani“.

    #6954
     Elan 
    Partecipante

    “Si vede che non li avete picchiati abbastanza!!” esclamò Leah, rispondendo ad Alex con una risata. Forse in un’altra occasione si sarebbe sentita estremamente poco opportuna a ficcare il naso negli affari degli altri in quel modo, ma in quel momento non le importava troppo.
    Forse era colpa di quel drink alieno… o almeno lo sperava!

    Rimase però un po’ stupita dalla proposta dell’alieno/ranocchio. Era decisamente troppo ingenua per capire la sua allusione.
    “Affare fatto, principe ranocchio!” esclamò allegra, stringendo il mignolo col suo. Le sembrava la classica promessa fatta tra bambini, ma poteva funzionare. “Ma niente cavolate di zero calorie, zero zuccheri e puttanate varie! Un po’ di sano alcool non ha mai ucciso nessuno!”
    No, non aveva davvero capito.

    Poi successe tutto velocemente, si avvicinò a loro Kara, insieme al tipo che aveva visto quel pomeriggio stesso, e Leah rimase letteralmente senza fiato.
    Salutò entrambi con un cenno della mano, ma aveva un’espressione completamente inebetita in faccia, incapace di seguire il flusso di parole sciorinato dalla donna. Cavolo se era una macchinetta!!

    #6959
     Ilmarien 
    Partecipante

    “Piacere, potete chiamarmi Henry” disse il medico per mettere a proprio agio i presenti. Sembravano brave persone, erano solo così… americane… pazienza. Si rivolse a Killer Frost “Central City? Immagino che siate parte del gruppo di Flash?” chiese cercando di non farsi sentire da tutti. Quando Lena lo avvicinò, sorrise e replicò: “Effettivamente non è la copertura migliore, se devo essere sincero mi era venuto il dubbio anche prima che si rivelasse. Se vuole restare nascosta dovrebbe almeno usare una maschera, come il pipistrello di Gotham” suggerì rispettosamente, poi aggiunse “personalmente non mi sono mai posto il problema, non ho nessuno da proteggere e quindi non ho mai creduto troppo nell’identità segreta, ho scelto il nickname solo perché i locali potessero identificarmi… però capisco che operando vicino ai propri cari possa essere un problema, anche se sia lei che la sorella mi sembrate piuttosto coinvolte in quello che fa… o sbaglio?” chiese infine più per curiosità che altro.

    #6960
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    – Leah & Thane & Henry
    Ed alle parole di Leah si aggiunse Maggie “Dovevamo capirlo che hanno ceduto troppo in fretta, se sembra troppo facile spesso è un inganno ma abbiamo viato quello che volevamo. Dovrò chiamare Kate.” finì il sidro e pagò per un altro mentre Alex prese una comune e terrestre birra rossa.

    Oh, salve Henry” rispose Killer Frost con un sorriso sornione poi abbassando anche lei la voce il tutto era molto provocante “oh sì, faccio parte del team flash da prima che si svegliassero i miei poteri“.

    Lene lo segui salutando il gruppo “Oh sì, io e Rey lo ripetiamo spesso che anche cambiare il colore dei capelli ed indossare un visore non è sufficiente, i programmi di riconoscimento facciale sono diventati estremamente efficaci.
    sorseggiò la sua bevanda “siamo molto coinvolte, non sopporterei di non esserlo… per la mia sanità mentale“.

    Intanto Kara stava raccontando ad Alex cosa era successo nel pomeriggio “Hanno venduto un sacco di armi alla intergang e..e stavano facendo esperimenti su persone, esperimenti letali! Ed abbiamo trovato una sorpresa per te, è nel Land Rover” “Kara!

    #6964
     Meeme 
    Partecipante

    “Non credo tu abbia compreso la storia del ‘dessert a zero calorie’, ma non importa. Le ragazze ingenue sono deliziose.”

    Osservò in silenzio la situazione e l’arrivo di tutte quelle persone, un po’ troppa gente per i suoi gusti da killer solitario. “Wow! La situazione si sta scaldando!” Fissò Henry, l’unico altro uomo in quella baraonda di ormoni femminili e sorrise. “Siamo solo in due, fratello… Penso che saremo in grado di soddisfarle tutte? Signorine lesbiche a parte, ovviamente!” Rise scuotendo le spalle. Non ci stava capendo un ca**o di quella situazione, ma voleva mantenere uno sguardo sveglio.

    Pagò da bere alla ragazza gatto, Leah? e poi fece spallucce.
    “Belle signorine, Henry… Esco sul retro a rovistare nella spazzatura per ritrovare le mie armi da assalto e poi vado a lavorarmi gli scagnozzi di questo generale Lane. Oppure vado da lui se sapete indicarmi dove posso trovarlo.” Si rimise il passamontagna rosso e scrisse velocemente un numero di telefono su un pezzo di carta.
    “Per te, piccola… Quando hai voglia di provare il mio allungo… io testerò la tua flessibilità…” e lo consegnò a Leah.

    #6966
     Ilmarien 
    Partecipante

    “Capisco” replicò Henry a Killer Frost “ne faceva parte in qualità di…” la osservò per un istante “scienziata, presumo?” chiese più per curiosità che altro. Prese anche lui una birra mentre continuava la conversazione “Mi sembra molto sensato essere pienamente partecipi con le sue attività” replicò a Lena bevendo un sorso “però in questo caso non c’è particolare bisogno di segretezza, specialmente perché tutti i suoi amici sembrano perfettamente in grado di badare a se stessi” aggiunse. “Già, è vero che ci sono telecamere ovunque, operando nei paesi del Terzo Mondo tendo a dare per scontato che non ce ne siano” disse sorridendo.

    Sorseggiò la birra e osservò gli altri membri del gruppo, seguendo la conversazione tra Alex e Kara. Alle parole di quell’uomo che gli era stato presentato come Thane, disse: “Ehm… non credo che…” poi si accorse che stava scherzando “Ah, già, si, ci vorrà un po’ di tempo ma le soddisferemo tutte senza eccezioni!” aggiunse replicando allo scherzo. Quando lui disse che stava per andarsene, lo mise al corrente di quello che avevano scoperto, e coinvolse Kara e Alex nella loro conversazione: “Dunque, il punto è proprio che non sappiamo dove sia Lane, abbiamo trovato tracce della sua attività, e sappiamo che sta pianificando qualcosa di grosso qui in città. Direi che sarebbe il caso di interrogare questi ceffi di Cadmus quanto prima, per sapere qual è il loro piano…” disse aspettando una replica sia da Thane che da Kara e Alex.

    #6981
     Harlan Malkavian 
    Partecipante

    oh sì, Bio-ingegnere e infermiera di Flesh” rispose sorridendo sorniona “lavoravo ai laboratori STAR quando l’acceleratore ha fatto boom. E lkei è un dottore in?” poi quando Livewire si avvicino sedendosi accanto a Túrewen le disse “ehi Fulminata beviti qualcosa che paga Kara, e che sia roba forte” “ovvio che sarà forte Ghiacciolo, con chi credi di avere a che fare?” ed ordinò un rum di Aldebaraan.

    “Neanche la figlia Lucy sa dove si è nascosto il generale, andrò domani con Maggie a fare quattro chiacciere con i noistri simpatici xenofobi. Se scopriamo qualcosa i interessante potrei essere in grado di farvelo sapere” li rispose Alex.

    L’elfa salutò Livewire e inizio a parlare con Kara ma niente che riguardasse Cadmus o la conferenza.

Stai vedendo 16 articoli - dal 101 a 116 (di 116 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.

© Le Torri di Frontiera 2018. View Changelog v3.0.9

Log in con le tue credenziali

o    

Hai dimenticato i tuoi dettagli?

Create Account